Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Base SERVIZI Area Lavoro

Per favorire la nascita di nuove imprese Banca Marche ha ideato l’iniziativa YOUSTARTUP! che prevede tre linee di finanziamenti, destinate ai seguenti soggetti appartenenti a tutti i settori economici:

  • giovani “under 35”
  • lavoratori (anche in cassa integrazione o mobilità) o ex-lavoratori, ma anche società (di persone), anche preesistenti, che avanzino un progetto di ampliamento prevedendo l’ingresso nella compagine sociale di uno o più ex lavoratori con comprovate esperienze professionali, coerenti con il settore di attività della società stessa
  • donne
Leggi tutto...
Informiamo che Piceno Promozione, con il supporto di TecnoMarche – Parco Scientifico e Tecnologico delle Marche, organizza il 3° workshop:
“Domotica: aggregazione d'imprese e modelli di business per le PMI”

lunedì 29 ottobre 2012 Sala Gialla
sede della Camera di Commercio di Ascoli Piceno


relativo al Fondo di Perequazione 2009/2010 “Attrazione di imprese Matricole nei percorsi di internazionalizzazione – Attrazione di investimenti esteri della Domotica per costruzioni nella provincia di Ascoli Piceno”.
L’incontro è rivolto a tutte le imprese, progettisti ed esperti che a vario titolo afferiscono alla filiera della domotica e dell’Ambient Assisted Living. 
Si prega di non mancare, vista l’importanza dell’evento concepito per uno scambio di opinioni al fine di progettare eventi futuri. 
E’ gradita la conferma di partecipazione a questo indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Leggi tutto...

La Camera di Commercio di Ascoli Piceno, in convenzione con l’Organismo n. 40 della Camera di Commercio di Macerata, ha avviato lo sportello di Mediazione/Conciliazione presso la sede camerale. Diversi procedimenti sono già andati a buon fine e ciò ha consentito di risolvere contenziosi al di fuori delle aule di tribunali, con grande risparmio di tempi e di costi. Il primo “mediatore” è stato il dott. Calabrese, già magistrato di cassazione, che continua a collaborare con la Camera di Commercio insieme ad altri qualificati professionisti. Il servizio è attivo con le modalità specificate nel sito www.ap.camcom.it (area tematica: Regolazione del mercato).

La Direzione Territoriale del Lavoro di Ascoli Piceno ha comunicato che in occasione della ricorrenza del 1° maggio verranno conferite le decorazioni della “Stella al merito del lavoro” previste dalla legge 5 febbraio 1992, n. 143.
L’istruttoria delle proposte di conferimento dell’onorificenza viene svolta dalla Direzione Regionale del Lavoro di Ancona, alla quale le stesse devono essere presentate nel termine fissato del 31 ottobre 2012, complete di tutti i documenti richiesti.

Leggi tutto...

Il Comune di Ascoli Piceno ha emanato un bando rivolto alle famiglie meno abbienti per l'integrazione del canone di affitto.
La scadenza è il 15 novembre 2012.

Leggi tutto...

Il fondo stanziato da Italia Lavoro per le assunzioni con contratto di apprendistato è ancora disponibile.

La Confartigianato interprovinciale di Ascoli e Fermo sollecita le imprese a farsi avanti e presentare richiesta formale dei contributi messi a disposizione per quel che riguarda l’assunzione di apprendisti attraverso questo bando, le cui somme non sono ancora esaurite.

Gli interessati possono contattare l'Area lavoro della Confartigianato Imprese chiedendo della dott.ssa Marta Angelozzi tel. 0736.336402, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

provincia-di-Ascoli-Piceno 1341300538653L'Assessorato al Bilancio e Programmazione Economica della Provincia di Ascoli Piceno ha potenziato il portale dedicato al servizio.

Nel sito è anche presente un questionario da compilare, utile a fornire tutti gli elementi al fine di migliorare il servizio per renderlo più efficiente e vicino alle esigenze di cittafini e imprese.
 

La Regione Marche, con legge regionale 4 aprile 2011, n. 5 “Interventi regionali per il sostegno e la promozione di osterie, locande, taverne, botteghe e spacci di campagna storici”, intende promuovere interventi conservativi e di valorizzazione degli esercizi commerciali aperti al pubblico, in attività da almeno quarant’anni, che costituiscono una testimonianza storica e sociale per la comunità marchigiana.

La rilevazione dei locali storici è affidata ai Comuni.

Ulteriori informazioni sono disponibili nei siti internet della Regione Marche:

www.commercio.marche.it

www.norme.marche.it

Con l'approdo in G.U. del decreto legge n. 16/2012 sulle semplificazioni tributarie, prime risposte per il mondo delle imprese, ma ancora insufficienti.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo u.s. è stato pubblicato il D.L. n. 16/2012 (decreto sulle semplificazioni fiscali).

Il provvedimento è composto da 13 articoli relativi a semplificazioni in materia tributaria ed efficientamento e potenziamento dell'azione dell'Amministrazione tributaria, con, anche, una serie di misure di contrasto all'evasione.

Leggi tutto...

La Legge di Stabilità 2012 n. 183 del 12 novembre 2011 ha disposto all’art. 15 il divieto alle Pubbliche Amministrazioni di chiedere ai privati cittadini certificati relativi a stati, qualità personali e fatti, i quali sono validi ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati.

I certificati devono essere sostituiti da autodichiarazioni rese ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000 e, al fine del controllo sulla veridicità del contenuto, le amministrazioni procedenti devono rivolgersi alle amministrazioni certificanti. A tale proposito si informa che dal 1 gennaio 2012 i certificati rilasciati dalle Camere di Commercio sono comprensivi della dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

Il Decreto Semplificazioni(D.L. 5/2012), ha disposto la proroga al 30 giugno 2012 del termine entro il quale le società che non hanno ancora provveduto, possono comunicare il loro indirizzo di Posta Elettronica Certificata alla Camera di Commercio. 
Ciò in quanto la mole di richieste da parte delle società nell’imminenza del termine ha reso impossibile per i gestori PEC (le Camere di Commercio) il rilascio a tutte le società della casella certificata nei tempi sanciti.

Leggi tutto...

A seguito delle numerose richieste pervenute, l’Assessore Regionale Marco Luchetti, dopo aver sentito le parti sociali, ha ritenuto ammissibile la richiesta di CIG in deroga con causale crisi aziendale derivante dagli eventi atmosferici avvenuti nel mese di febbraio 2012 che hanno provocato forti disagi ai lavoratori e alle aziende del territorio marchigiano.

Pertanto la CIG in deroga verrà riconosciuta alle aziende - prive di strumenti ordinari di sostegno al reddito - per il periodo massimo di una settimana/lavoratore (40 ore). 
Le 40 ore  CIG verranno conteggiate all’interno del massimale orario previsto dall’intesa del 25 gennaio 2012 (1038 ore ).
La sospensione  dovrà avvenire nel mese di febbraio 2012 e la causale specifica  riportata nel verbale di accordo sindacale.

Rimangono confermate tutte le procedure on line di inoltro dell’istanza nonché i termini di scadenza. L’invio telematico di tali richieste consentirà di indicare la particolare causale mediante un flag apposito.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato importanti novità in merito alla compilazione dei modelli da presentare al Registro delle Imprese. Le più importanti sono:

  • 1) l’iscrizione di persone fisiche in un’apposita sezione del REA, non collegate ad impresa, per i mediatori, rappresentanti, mediatori marittimi e spedizionieri che cessano l’attività e vogliono mantenere il riconoscimento dei requisiti;
  • 2) sono stati inseriti nuovi riquadri contenenti gli estremi dell’atto nei moduli I2 ed S2, che riguardano i contratti di rete;
  • 3) relativamente agli adempimenti posti in capo al curatore dal D.L. 78/2010 per la comunicazione al R.I. è stato inserito, nei moduli I2 ed S3, un nuovo riquadro denominato “Comunicazione curatore”;
  • 4) nei moduli I2 ed S5 sono stati inseriti nuovi campi “per la categoria delle opere pubbliche”;
  • 5) nel modulo R è stato inserito un nuovo riquadro “trasferimento da altra provincia”.
Leggi tutto...
Con il Provvedimento n. 185820 del 22 dicembre 2011, l’Agenzia delle entrate ha fornito una serie di chiarimenti in merito alla corretta applicazione del nuovo regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile.
In attesa del documento di prassi esplicativo del nuovo regime, nel Provvedimento in oggetto sono contenute le prime risposte ai numerosi interrogativi in materia.
In sintesi, i chiarimenti più importanti riguardano la non applicabilità della ritenuta d’acconto, il concetto di prosecuzione e quello di inizio dell’attività, le relazioni esistenti con il vecchio regime dei minimi e la conferma di esoneri negli adempimenti.
 
Nell’ambito del Fondo sociale Europeo (FSE 2007-2013 ob. 2), la Provincia di Ascoli Piceno ha emesso un bando per le PMI aventi sede legale od operativa nel territorio della Provincia, al fine di finanziare (fino ad un massimo del 75%) azioni di consulenza e controllo che introducano percorsi di innovazione ed efficienza delle organizzazioni aziendali, nonché innovazione di prodotto o processo.
Il finanziamento massimo ammissibile è di 15.000 euro e le domande dovranno essere presentate entro e non oltre il 10 Febbraio 2012, pena esclusione.

Per i dettagli sulle condizioni di ammissibilità, gli interventi ammissibili e la documentazione necessaria potete rivolgervi presso i nostri uffici di Ascoli Piceno, chiedendo della dottoressa Marida Pulsoni:
via del Commercio, 70 - 63100 Ascoli Piceno
Tel. 0736.336402 - Fax 0736.339635
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
www.confartigianato.apfm.it 
   
In allegato potete trovare una scheda riassuntiva dei punti principali caratterizzanti il bando.
 
 

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per l’Impresa e l’Internazionalizzazione ha emanato la nota 255658 del 27 dicembre 2011 relativa alle misure del diritto annuale per l’anno 2012 dovuto alla Camere di Commercio.

Non essendo state evidenziate variazioni particolarmente significative di fabbisogno ed  in considerazione della perdurante difficile situazione economica e della disponibilità del sistema camerale di farsi carico dell’eventuale aumento del fabbisogno è stata confermata anche per il 2012 la misura del diritto annuale già prevista per il 2011 (contenuta nel decreto del 21 aprile 2011 v. Circ. 653/2011).

In particolare, si conferma che le imprese individuali iscritte o annotate nella sezione speciale del Registro delle Imprese versano un diritto in misura fissa di 88 euro mentre quelle iscritte nella sezione ordinaria del Registro delle Imprese versano un diritto in misura fissa di 200 euro.

Il mantenimento del diritto annuale già previsto per il 2011 non permetterà di coprire l’intero fabbisogno del Sistema camerale (stimato in circa 1.378 milioni di euro). Le CCIAA dovranno, pertanto, effettuare contenimenti della spesa per circa 62 milioni di euro, senza tuttavia ridurre le risorse destinate alla promozione e al sostegno delle imprese.