Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Base SERVIZI Ambiente e Sicurezza

Il 25 aprile 2014 è entrato in vigore il decreto ministeriale che opera, fra l'altro, la riduzione della platea degli operatori obbligati ad utilizzare il Sistema SISTRI alle imprese produttrici di rifiuti pericolosi con oltre 10 dipendenti.
Nessuna modifica è stata introdotta per quello che attiene, invece, alle imprese di trasporto di pericolosi, tenute ad utilizzare il SISTRI a prescindere dalla propria dimensione. Il termine per pagare il contributo 2014, per chi vi è obbligato, infine, viene fissato dal decreto al 30 giugno 2014.


Resta ferma e primaria, ad ogni modo, per Confartigianato Imprese la necessità di ottenere un superamento del SISTRI e la sua sostituzione con una sistema gratuito, semplice ed a misura di micro e piccola impresa. Il Sistri in questi anni è costato a 300.000 imprese italiane 250 milioni a fronte di un sistema che non ha mai funzionato

NOVITA' PRATICHE IN BREVE
Hai meno di 10 dipendenti? >>>> Il SISTRI non è più obbligatorio, però...

– Cancellazione dal SISTRI per i soggetti non (più) obbligati: si è in attesa dell'introduzione la procedura informatica di cancellazione "in blocco" delle imprese che hanno delegato le Associazioni/società di servizi.
– Contributo 2014: è stato ribadito che esso non va preteso dai soggetti fuori dal SISTRI, anche se essi lo hanno versato; in tal caso l'importo va restituito. In ogni caso il contributo 2014 non deve essere versato da alcuna impresa.
– Contributi pregressi: Confartigianato sta affrontando l'annosa questione dei contributi delle annualità pregresse, prevedendo il rimborso per i soggetti esclusi dal SISTRI
– Restituzione dei dispositivi: il Ministero deve elaborare ed implementare in tempi rapidi una procedura per la riconsegna di USB/black box, anche in carico alle Associazioni/società di servizi, gratuita, efficace e rapida.
– Rimangono in vigore gli attuali obblighi, cioè: Registri, Formulari, MUD, obblighi sui quali, come fino a ora, si possono applicare le sanzioni.

Per ulteriori informazioni, non esitare a contattare l'ufficio Sicurezza & Ambiente ai seguenti recapiti:
• ANDREA PICCIOTTI, tel. 0735.811195, mob. 334.6402895
• CECILIA ERCOLI, tel. 0734.221653, mob. 320.7132415
• PAOLO TAPPATA', tel. 0734.221653, mob. 380.9009137