Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Base SERVIZI Ambiente e Sicurezza

Per informazioni i nostri uffici “Ambiente & Sicurezza” sono a disposizione:

  • Paolo Tappatà (FM) mob. 380.9009137

Sottosezione AST Energia

Come noto, dal 1° luglio 2007 è stato completato il processo di liberalizzazione del mercato elettrico lato domanda, con la possibilità anche per i clienti elettrici domestici di acquistare elettricità sul mercato libero, come già avviene per il gas dal 2003. Per cercare di servire in modo generalizzato tutte le Associazioni territoriali di Confartigianato, mettendole in condizioni di fornire da subito ai soci una risposta semplice e facilmente fruibile, Confartigianato ha sottoscritto in data 21 giugno 2007 (per primi, e al momento unici, tra le associazione di categoria delle piccole imprese) un Accordo Quadro con ENEL ENERGIA.

Leggi tutto...

Sottosezione AST ambienteLa Confartigianato UAPI di Ascoli Piceno e Fermo propone assistenza alle ditte associate anche nell'ambito degli adempimenti di legge riguardanti l'Ambiente.

Siamo in grado di predisporre per voi:

  • Gestione della contabilità dei rifiuti, azioni di controllo, supervisione, formazione del personale, analisi ambientali, analisi e classificazione rifiuti;
Leggi tutto...

Sottosezione AST Alimentare

Servizio di gestione ed assistenza in materia di Igiene dei prodotti alimentari

Il servizio comprende: 

Assistenza e consulenza nel servizio igiene, con controllo sulla corretta compilazione del manuale, eventuale integrazione dello stesso e almeno due visite in azienda all'anno da parte di un tecnico per l'aiuto alla compilazione, il controllo e la ripetizione dell'analisi dei rischi.

Formazione del personale effettuata direttamente presso l'azienda.

Servizio di analisi microbiologica: 

  • sulle materie prime: muffe, CBT, coliformi, lysteria m., salmonella, staffilococco aureus, streptococchi, sporigeni aerobi
Leggi tutto...

Sottosezione AST Sicurezza

Per seguire in modo completo le imprese per quanto riguarda gli adempimenti di legge, l'Area Servizi Tecnici della Confartigianato UAPI propone un servizio Sicurezza. Il servizio, che si sviluppa nell'assistenza alle aziende in materia di Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro, prevede specifici interventi relativi ad adempimenti di legge, realizzati nel corso di visite in azienda da parte del nostro personale tecnico e dall'assistenza eseguita presso i nostri uffici.

I servizi messi a disposizione delle aziende, tutti obbligatori per legge, sono i seguenti:

In data 29/07/2008 sono entrate in vigore le disposizioni relative alla Valutazione dei rischi di cui al D.lgs n. 81/2008 (in base all’art. 306, comma 2, del Decreto, l’entrata in vigore è prevista 90 giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale); con l’occasione si forniscono, di seguito, indicazioni e commenti sulla vigenza degli obblighi e sulle proposte di “proroga”.

Ricordiamo, in proposito, lo “scadenzario” delle nuove norme per la sicurezza dei lavoratori:

  • 15 maggio 2008: aspetti generali - già in vigore
  • 29 luglio 2008: nuovi obblighi di valutazione dei rischi, previsti dagli artt. 17, comma 1, lettera a) e 28
  • 26 aprile 2010: disposizioni relative alle radiazioni ottiche artificiali
  • 20 aprile 2012: disposizioni relative ai rischi di esposizione a campi elettromagnetici.
Leggi tutto...
Il nuovo Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs 81/2008), entrato da poco in vigore, ribadisce (come il D. Lgs 626/94, ormai andato in pensione) l’obbligatorietà per le aziende di nominare il Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza (RLS).

Il D.Lgs 81/2008 recita testualmente:

1. Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e’ istituito a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo...
2. In tutte le aziende, o unità produttive, è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
3. Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e’ di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure e’ individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo secondo quanto previsto dall’articolo 48
.”

Leggi tutto...

In data 30 aprile 2008 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 101 - Suppl. Ordinario n. 108 - il testo del Decreto Legislativo n. 81/2008 del 9 aprile 2008 sulla sicurezza del lavoro, di cui all’art. 1 della Legge delega n. 123/07.

Il provvedimento è rubricato “Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Perviene, quindi, alla conclusione il lungo percorso di riformulazione dell’intero corpus normativo in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Leggi tutto...

Il servizio igiene alimentare si compone di due fasi, la prima è l’implementazione del sistema di autocontrolloalimentare, fase di raccolta dei dati riguardanti le procedure aziendali, i luoghi di lavoro e le strumentazioni presenti in azienda; la seconda fase riguarda invece  le verifiche periodiche tramite visite in cui vengono svolte analisi chimiche e microbiologiche e vengono riesaminati i processi aziendali.

Per conoscere tutti i dettagli e i costi del servizio scarica l'allegato:

pdfServizio_Igiene_Alimentare.pdf

Nel corso del 2004 L’Unione Europea ha emanato un gruppo di regolamenti che unitamente al Regolamento 178/2002 sulla rintracciabilità sono andati a costituire il pacchetto igiene.

I nuovi regolamenti, che hanno sostituito dal 1° gennaio 2006 le disposizioni e le leggi attualmente vigenti in materia di igiene delle produzioni e commercializzazione degli alimenti, sono:

Leggi tutto...

Agli inizi di aprile il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo unico sulla sicurezza del lavoro, che ha visto la partecipazione della associazioni di  categoria tra cui anche la Confartigianato.

L'iter di approvazione è stato accelerato dalle recenti e numerose notizie di cronaca relative agli infortuni sul lavoro, spesso mortali. A tal proposito alcuni numeri del testo rendono l'idea della complessità della materia: 306 articoli e circa 400 sanzioni.

Il decreto legislativo approvato rappresenta oggettivamente la fonte primaria della normativa sulla prevenzione al quale fare riferimento per tutte le attività riguardanti la sicurezza sul lavoro. Nella forma più sintetica si può dire che il decreto affronta il tema della sicurezza del lavoro con l’obiettivo di migliorare il funzionamento dei tre sistemi della prevenzione (sistema istituzionale, sistema delle imprese e sistema delle relazioni tra parti sociali) che hanno dato prova nel corso degli ultimi anni di diminuire il tasso infortunistico ma non con la rapidità auspicata.

Leggi tutto...

Nel corso del 2004 L’Unione Europea ha emanato un corpo di regolamenti che unitamente al Regolamento 178/2002 sulla rintracciabilità costituisce il pacchetto igiene.
Gli operatori del settore sono tenuti a modificare il loro Piano di Autocontrollo adeguando i manuali per garantire la sicurezza igienica del prodotto.
Ricordiamo che per molte inottemperanze alle regole igienico sanitarie del pacchetto igiene, la normativa prevede che l'autorità di controllo provveda immediatamente all'applicazione della sanzione senza che venga più concesso il periodo di prescrizione (decreto legislativo 193/07).

Leggi tutto...

Su circa 100.000 imprese, in prevalenza di edilizia e di installazione impianti, sta per abbattersi una ‘tassa’ da 34 milioni di euro. Si tratta dei balzelli per l’iscrizione all’Albo Nazionale dei gestori ambientali - Sezione trasporto in conto proprio di rifiuti.

In pratica, le imprese che per svolgere la propria attività devono smaltire rifiuti, sono costrette ad iscriversi all’Albo e ad effettuare i seguenti versamenti: 50 euro per l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali, 168 euro per la tassa di concessione governativa, altri 120 euro per diritti di segreteria.

Leggi tutto...

Pubblichiamo un agevole compendio sulla legge 626 del 1994 con tutte le integrazionie modifiche intercorse da interventi legislativi successivi.

pdfLegge_626.pdf

Dal 13 febbraio 2008 la vidimazione dei registri di carico e scarico dei rifiuti dovrà essere fatta dalla Camera di Commercio territorialmente competente. Ai sensi dell'art. 190 del D.lgs. 152/2006, così come modificato dal D.lgs. n. 4/2008 ( Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, recante norme in materia ambientale – Gazzetta Ufficiale del 29 gennaio 2008),  sono tenute alla vidimazione dei libri di carico e scarico le imprese che producono rifiuti pericolosi e le imprese che producono rifiuti non pericolosi. La vidimazione di tali registri è attribuita in via esclusiva alla Camera di Commercio, pertanto le imprese non potranno più richiedere la vidimazione agli uffici dell'Agenzia delle Entrate.

Leggi tutto...

Dal 25 Agosto 2007 sono in vigore i seguenti adempimenti per le imprese: 

  • obbligo per il Committente in caso di contratti d’appalto e d’opera di elaborare un unico documento di Valutazione dei Rischi che indichi le misure adottate per eliminare le interferenze da allegare al contratto;
  • sospensione dell’attività imprenditoriale, in caso di gravi e reiterate violazioni della disciplina in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro;
  • annullamento del beneficio di sospensione dell’attività ispettiva, relativamente alla tutela della salute e la sicurezza dei lavoratori, nei confronti delle imprese che abbiano inoltrato all’INPS territorialmente competente, entro il 30 Settembre 2007, apposita istanza di regolarizzazione dei rapporti di lavoro;
  • novità in merito ad elezione e funzioni del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) ed ai compiti degli Organi Paritetici;
  • Dal 1° Settembre 2007 obbligo del tesserino di riconoscimento per il personale occupato da imprese appaltatrici e subappaltatrici e lavoratori autonomi esteso a tutti i settori di attività.
Leggi tutto...