Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Il decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19, pubblicata nella Gazzetta ufficiale 28 febbraio 2017, n. 49, S.O. n. 14/L, contiene oltre la proroga di termini previsti da disposizioni legislative anche altre varie disposizioni normative. Nella scheda di lettura allegata alla presente sono evidenziate le disposizioni di carattere fiscale.

Tra le disposizioni fiscali si segnalano le seguenti:

  • le comunicazioni INTRASTAT: è stata ripristinata fino al 31 dicembre 2017 la vigenza degli obblighi di comunicazione dei dati relativi agli acquisti intracomunitari di beni ed alle prestazioni di servizio ricevute da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell'Unione europea;
  • è stata abrogata la disciplina delle comunicazioni all’Agenzia delle entrate e degli specifici controlli relativamente alla concessione di beni d’impresa in godimento ai soci e dei finanziamenti;
  • sono state introdotte norme di coordinamento della disciplina IRES e IRAP con le disposizioni di cui al decreto legislativo n. 139 del 2015 che sanciscono, ad eccezione delle microrimprese, il principio di “derivazione rafforzata” rilevando ai fini della determinazione del reddito i criteri di qualificazione, classificazione e imputazione temporale così come regolamentati dai principi contabili adottati in bilancio; per l’Irap è stabilita l’esclusione dalla base imponibile dei “componenti positivi e negativi di natura straordinaria derivanti da trasferimenti di azienda o rami d’azienda” in conseguenza della soppressione della sezione straordinaria dal bilancio (ex voce E);
  • sono prorogati i termini inerenti al Sisma Italia centrale;
  • comunicazione dati delle fatture emesse e ricevute: proroga termini di presentazione.