Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

E' stato  pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM  che disciplina i criteri e le modalità per la concessione di finanziamenti agevolati in favore delle imprese vittime di mancati pagamenti.

Le caratteristiche principali della misura sono:

Il Fondo, istituito presso il MISE e dotato di 10 milioni annui per il triennio 2016-2018, è dedicato alle piccole e medie imprese;

  • regolarmente costituite, iscritte nel registro delle imprese e nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;
  • che presentano una situazione di potenziale crisi di liquidità, con un rapporto non inferiore al venti per cento tra l'ammontare dei crediti non incassati nei confronti delle imprese debitrici e il totale dei 'crediti verso clienti' di cui alla lettera C) II - 1) dell'art. 2424 del codice civile;
  • che risultano parti offese in un procedimento penale, in corso alla data di entrata in vigore della legge di Stabilità 2016 (legge n. 208-2015), a carico delle aziende debitrici imputate dei delitti di cui agli articoli 629 (estorsione), 640 (truffa), 641 (insolvenza fraudolenta) del codice penale e di cui all'art. 2621 del codice civile (false comunicazioni sociali);

Il finanziamento agevolato al valere sul Fondo, concesso entro un soglia massima di 500mila euro, non può superare la somma dei crediti documentati e non pagati vantati dalla PMI nei confronti delle imprese debitrici, né essere superiore alle capacità di rimborso dell'impresa beneficiaria.
In base al decreto MISE, il tasso d'interesse è pari allo zero per cento e la durata può essere compresa fra tre e dieci anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di due anni.
Termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazione al Ministero dello Sviluppo economico saranno definiti con apposita circolare. Le istanze saranno istruite dal Ministero secondo l'ordine cronologico di presentazione e i finanziamenti agevolati verranno concessi sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.

pdfDecreto_17_ottobre_2016_Imprese_mancati_pagamenti.pdf