Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Base Categorie ALIMENTAZIONE

L’Associazione degli artigiani delle province di Ascoli Piceno e Fermo è presente alla rassegna di Bologna con un proprio stand informativo

Confartigianato continua la propria campagna a tutela dei prodotti italiani di qualità e di informazione ai consumatori.

Dopo la conferenza stampa del settembre scorso (presso la Camera di Commercio di Ascoli Piceno e che ha conseguito un grande risalto sui media locali) organizzata per riaffermare l’importanza del prodotto “Made in Italy”, con tutti i vantaggi per i consumatori in termini di qualità, garanzia e legalità, ora l’attenzione si sposta sul Salone “Alimentarti”.

Da venerdì 4 fino a domenica 6 novembre, la manifestazione, ospitata presso la Fiera di Bologna, espone il meglio della produzione agroalimentare realizzata dalle aziende artigiane. UAPI Confartigianato, l’associazione delle imprese artigiane delle province di Ascoli Piceno e Fermo è presente ad “ALIMENTARTI” con un proprio stand produttivo ed informativo in cui le imprese, tra cui "Il Bosco d'oro" di Staffolani Pierpaolo, espongono il meglio della produzione tipica locale del Piceno con prodotti realizzati secondo le tecniche tradizionali e rispettando le ricette originali.

Con lo slogan “Non farti incantare. Acquista made in Italy”, l’iniziativa richiama la campagna a difesa del marchio e delle produzioni interamente italiane che ha tappezzato nelle settimane scorse con manifesti tricolori la città di Ascoli e altre città d’Italia.

Alcuni dati delle camere di commercio (www.unioncamere.it) ci restituiscono il peso che le imprese alimentari delle Marche hanno nelle singole province: Ancona e Macerata oltre 700, Pesaro-Urbino appena 700. Spiccano le province di Ascoli Piceno e Fermo con una concentrazione di quasi 900 imprese alimentari: il totale nella Regione è di 3.045.

Quello delle imprese artigiane del settore alimentare è un patrimonio di gusto e di creatività, ma è anche serbatoio di occupazione. Sul territorio nazionale l’artigianato dell’alimentazione conta infatti 80.160 aziende (pari all’82% del totale delle imprese italiane del settore alimentare), con 238.596 addetti (equivalenti al 54,5% del totale degli addetti del settore alimentare).

Ma se il numero di imprese artigiane dell’alimentazione, dal 2001 ad oggi, è aumentato in media del 4% ogni anno, nel settore comincia anche a farsi sentire la concorrenza di prodotti provenienti dall’estero.

Secondo un sondaggio di Confartigianato, infatti, il 23,5% di un campione di 1.500 imprese dichiara di sentirsi minacciato dall’invasione di prodotti cinesi sul mercato italiano e il 26,5% teme la concorrenza dei prodotti provenienti dall’Unione Europea.

Per quanto riguarda la competizione sui mercati internazionali, gli artigiani dell’alimentazione temono soprattutto (52,9%) la concorrenza delle altre nazioni europee e dei Paesi del Nord America (17,6%).

Ad “ALIMENTARTI” - il primo Salone dedicato esclusivamente all’artigianato dell’alimentazione - il pubblico potrà vedere come nascono i cibi italiani e potrà gustare le diverse specialità di pane e pasta, di salumi e formaggi, di gelato, di cioccolato, di olio e di bevande. Per chi passerà il fine settimana a Bologna informiamo che lo stand di UAPI Confartigianato è situato nel settore F14, adiacente al “Bistrot della Madia Travelfood”, subito in fondo a sinistra rispetto all’ingresso.