Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

La Confartigianato di Ascoli Piceno e Fermo, in seguito al gravissimo sisma che nella notte del 24 agosto ha colpito il territorio di Arquata del Tronto e zone circostanti (Lazio, Abruzzo, Umbria), si è attivata già dalla mattina dello stesso giorno per fornire:

Questi i nostri numeri: ufficio di Ascoli Piceno +39 0736336402  (è anche Whatsappwhatsapp)

 

Pubblichiamo il Protocollo di intesa firmato dalla Commissaria per la ricostruzione De Micheli e il DG ABI Giovanni Sabatini, relativo alla sospensione delle rate di rimborso dei mutui sugli edifici inagibili a causa del sisma.
Il collegato fiscale alla Legge di Stabilità 2017 ha prorogato fino al 31/12/2018 la sospensione del pagamento delle rate di ammortamento dei mutui sia per i proprietari di prime case distrutte, sia per gli edifici inagibili destinati ad attività produttiva. Inoltre, per gli immobili all’interno delle zone rosse, il termine è posticipato al 31/12/2020.
L’accordo definisce i piani di ammortamento dei finanziamenti a rimborso delle rate sospese. Tra i punti qualificanti l’accordo:

  • il prolungamento del periodo del rimborso del mutuo per un intervallo di tempo pari alla sospensione;
  • il divieto della banca di chiedere al debitore il pagamento delle rate sospese in un’unica soluzione;
  • in caso di sospensione dell’intera rata, gli interessi maturati nel periodo di sospensione sono ripartiti (senza l’applicazione di ulteriori interessi) in quote di pari importo, il cui rimborso è previsto in coincidenza con quello delle rate di ammortamento del finanziamento e per un periodo di tempo non inferiore a 1 anno, ovvero, per un periodo di tempo pari alla durata residua del finanziamento se questa è inferiore a 1 anno;
  • la ridefinizione del piano di ammortamento dei finanziamenti sospesi non comporta alcun onere a titolo di commissione a carico dei soggetti finanziati;
  • le banche possono sempre offrire condizioni migliorative rispetto a quelle previste dall’Accordo.

Gli associati ricevono nella propria casella email apposita circolare con tutti i dettagli relativamente anche alle principali agevolazioni e le relative tempistiche previste dalla normativa sul sisma per quanto concerne le forniture di energia elettrica, gas naturale e Servizi Idrico Integrato.