Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

La Confartigianato di Ascoli Piceno e Fermo, in seguito al gravissimo sisma che nella notte del 24 agosto ha colpito il territorio di Arquata del Tronto e zone circostanti (Lazio, Abruzzo, Umbria), si è attivata già dalla mattina dello stesso giorno per fornire:

Questi i nostri numeri: ufficio di Ascoli Piceno +39 0736336402  (è anche Whatsappwhatsapp)

 

Il sisma di agosto e di ottobre 2016 ha colpito 46.000 imprese, provocando una perdita di fatturato che, per il 2017, si attesta a 7,6 miliardi di euro, pari al 47% in meno rispetto ad agosto dello scorso anno. L’impatto sulle attività imprenditoriali nei 131 Comuni del Centro Italia coinvolti dal terremoto è stato indicato da Cesare Fumagalli, Segretario Generale di Confartigianato, intervenuto giovedì 16 febbraio 2017, a nome di Rete Imprese Italia, ad un’audizione presso la Commissione Industria del Senato sugli effetti del terremoto e delle calamità atmosferiche sulle imprese e il sistema produttivo.

Leggi tutto...

Confartigianato Imprese ha programmato due incontri rivolti a quanti, imprese e famiglie, hanno subito danni in virtù degli eventi sismici dei mesi scorsi.
Personale qualificato ed esperti consulenti tratteranno e chiariranno, tra gli altri, i seguenti aspetti:

  • Misure per la riparazione, ripristino e ricostruzione di immobili ad uso produttivo distrutti o danneggiati e per la ripresa delle attività economiche e produttive nei territori colpiti dagli eventi sismici;
  • Elenco speciale dei professionisti per i lavori post-sisma;
  • Contributo di 5.000 euro per la sospensione dell’attività, per collaboratori, lavoratori autonomi, titolari d’impresa;
  • Gestione del personale dipendente e richieste Cassa Integrazione Guadagni in deroga;
  • Ricostruzione: MEPA, SOA, Anagrafe Antimafia degli esecutori;
  • Sospensione pagamento rate di prestiti e mutui in essere relativi ad immobili artigianali, commerciali, industriali e residenziali al 31 dicembre 2017.
Leggi tutto...

La Regione Marche ha diffuso la modulistica per l’erogazione, da parte dell’Inps, del contribuito una tantum di €. 5000,00

"Sostegno al reddito dei lavoratori delle aree colpite dal sisma art. 45 comma 1 e 4 DL 189/2016"

La Regione Marche ha diffuso la modulistica per la richiesta dell’indennità per i “lavoratori dipendenti del settore privato compreso quello agricolo" e per i “lavoratori autonomi, i titolari di attività d’impresa e professionali, co.co.pro., titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale" in base al alla legge di conversione dei decreti sul terremoto 2016 (L. n.229/2016). Ai lavoratori dipendenti sarà riconosciuta l’indennità di disoccupazione, mentre agli autonomi e alle altre categorie un contributo una tantum di €. 5.000,00.
Presso gli uffici della Confartigianato Ascoli Piceno e Fermo (tel. 0736.336402/0734.229248, mob. 329.4497732, www.apfm.it) è possibile fin da oggi procedere alla compilazione gratuita dei moduli, avendo cura di portare con sé:

  • dati anagrafici, copia documento di identità;
  • visura camerale aziendale;
  • IBAN;
  • per le attività ricadenti nel Comune di Ascoli Piceno, certificato di inagibilità della sede dell’attività.

Il sostegno è concesso alle seguenti categorie:

Leggi tutto...

La Regione Marche informa:

È stata firmata la convenzione, tra i ministeri del Lavoro, dell’Economia e le Regioni Abruzzo, Lazio, Marche, Umbria, per la concessione degli ammortizzatori sociali a favore dei lavoratori privati (compresi quelli agricoli), autonomi e titolari di impresa individuali. Misure a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto e 26 ottobre scorso. Alle Marche sono state assegnati 96,1 milioni di euro stanziati dal Governo nazionale. La modulistica sarà pronta nei prossimi giorni.

Leggi tutto...

Il 28 dicembre è stata firmata una circolare che fornisce indicazioni sulla prosecuzione dei sopralluoghi di agibilità coordinati dalla Dicomac, in base all’ordinanza n. 422/2016, entrata in vigore a far data dal 27 dicembre 2016.
Quest’ultima fornisce indicazioni per velocizzare la gestione dei sopralluoghi sugli edifici e avviare la ricostruzione in relazione alla riparazione dei danni lievi e prevede che, in caso di esito della scheda FAST di “inutilizzabilità”, i cittadini devono incaricare un tecnico di fiducia che provvede a compilare la scheda Aedes dell’edificio, corredata di perizia giurata e relazione sul nesso di casualità “danno-evento”. Di fatto, quindi il sopralluogo con scheda FAST costituisce un presupposto indispensabile per l’accesso alla procedura Aedes.
La circolare fissa la scadenza del 16 gennaio 2017 quale termine inderogabile per presentare le richieste di verifica agibilità degli edifici. Tale termine non riguarda gli edifici ricadenti nelle “zone rosse” ufficialmente delimitate con ordinanza del Sindaco.

Leggi tutto...

Il decreto del Presidente Ceriscioli di ieri 30 novembre relativo agli intereventi a carattere di urgenza adottati in conseguenza agli eventi sismici.
L’atto prevede in sostanza una serie di deroghe per gli operatori commerciali, come la proroga delle autorizzazioni in scadenza, l’implementazione di posteggi ed in particolare le deroghe alla normativa dei “temporary shop”, deroga quest’ultima espressamente richiesta da Confartigianato Marche.

Leggi tutto...