Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

agenzia delle entrate

  • EXPO 2015, LE AGEVOLAZIONI FISCALI PREVISTE

    La gestione di un evento come l’Expo 2015 coinvolge numerosi soggetti eterogenei le cui relazioni, danno origine a fattispecie che vengono disciplinate in modo diverso dalla normativa fiscale.
    In sintesi tra questi si individuano i Partecipanti Ufficiali (Stati ed organizzazioni intergovernative che hanno ricevuto e accettato l’invito ufficiale a partecipare ad Expo Milano 2015) e Non Ufficiali (entità giuridiche, nazionali od estere, autorizzate dal Commissario Generale dell’Expo a partecipare all’evento) che risultano organizzati come di seguito indicato.

    Read more
  • EXPO 2015, LE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

    Le modalità di svolgimento e di partecipazione all’Esposizione Universale (Expo Milano 2015) sono disciplinate da un organismo internazionale chiamato Bureau International del Expositions (in breve BIE) e da una serie di Regolamenti.

    Read more
  • SPLIT PAYMENT: NO ALLE SANZIONI PER VIOLAZIONI IN BUONA FEDE FINORA COMMESSE

    Al fine di agevolare l’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti (c.d. split payment) introdotto legge di stabilità 2015 (art. 1, comma 629, lettera b), l'Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti interpretativi circa l’individuazione dell’ambito applicativo.

    In sostanza, l’IVA addebitata dal fornitore nelle relative fatture dovrà essere versata dall’amministrazione acquirente direttamente all’erario, anziché allo stesso fornitore, scindendo quindi il pagamento del corrispettivo dal pagamento della relativa imposta.
    La scissione dei pagamenti riguarda le operazioni documentate mediante fattura emessa dai fornitori, ai sensi dell’art. 21 del DPR n. 633 del 1972.
    Devono, pertanto, ritenersi escluse dal predetto meccanismo le operazioni (ad es. piccole spese dell’ente pubblico) certificate dal fornitore mediante il rilascio della ricevuta fiscale di cui all’art. 8 della legge 10 maggio 1976, n. 249, o dello scontrino fiscale di cui alla legge 26 gennaio 1983, n. 18, e successive modificazioni (cfr. art. 12, comma 1, della L. n. 413 del 1991) ovvero non fiscale per i soggetti che si avvalgono della trasmissione telematica dei corrispettivi sensi dell’art. 1, commi 429 e ss. della legge 30 dicembre 2004, n. 311, ovvero altre modalità semplificate di certificazione specificatamente previste.

    Read more
  • SPLITPAYMENT - CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE DOPO LA MANOVRA DELL’APRILE 2017

    La circolare n. 27/E del 7 novembre 2017 dell'Agenzia delle Entrate fornisce un quadro sistematico delle regole di applicazione della scissione dei pagamenti, dopo l’ampliamento dell’ambito soggettivo, in vigore dal 1° luglio 2017. Confermati alcuni chiarimenti già contenuti nella precedente circolare n. 15/E/2015, in merito all’ambito oggettivo.

    Read more