Logo 2-2 DX

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 39 0736.336402
  • 39 0734.229248

Si è svolta stamane presso la Sala dei Savi del Palazzo dei Capitani di Ascoli Piceno la Giornara Informativa "Sicurezza per gli anziani - Più sicuri insieme", organizzata dalla Prefettura di Ascoli Piceno e l'ANAP di Confartigianato AP-FM.


Il problema della sicurezza è centrale se si considera che l’Italia è il Paese europeo con la maggiore quota di over 65, 13.370.000 persone, sul totale della popolazione, vale a dire il 2,8% in più rispetto alla media Ue. Un numero destinato a salire rapidamente: nel 2050, infatti, un terzo degli italiani sarà anziano. Persone sempre più vulnerabili e insicure visto che, secondo i dati di Confartigianato, l’82,3% degli anziani diffida del prossimo e questa percentuale, dal 2011 al 2016, è aumentata dell’1,3%”.

PANO 20170720 105434

Nell’ambito dell'iniziativa nazionale per la prevenzione delle truffe in danno degli anziani, si è tenuto stamane presso il Palazzo dei Capitani - Sala dei Savi - di Ascoli Piceno un incontro sul tema al quale hanno partecipato il Prefetto di Ascoli Piceno, il Sindaco, il Presidente della Confartigianato di Ascoli e Fermo, il Presidente della Camera di Commercio, rappresentanti della Confartigianato ANAP nazionale e locale, il Presidente dell’Ordine dei Farmacisti nonché i rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

L'evento, che si inserisce nella campagna nazionale - promossa dal Ministero dell'Interno, in collaborazione con l' Associazione Nazionale Anziani Pensionati di Confartigianato ed avviata d’intesa con la Sezione Provinciale di Confartigianato Imprese di Ascoli Piceno e Fermo e con la locale Camera di Commercio, è diretta a sensibilizzare gli anziani sulla problematica fornendo consigli e suggerimenti utili per prevenire le truffe in loro danno. Apprezzamento hanno riscosso i contributi forniti dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine che dopo aver sottolineato la necessità di denunciare simili episodi e di richiedere il loro intervento in caso di dubbi, hanno efficacemente illustrato una serie di accorgimenti e precauzioni utili a prevenire tale fenomeno, che per le modalità di esecuzione ed i soggetti che lo subiscono - indifesi e raggirati in buona fede - si presenta odioso e ripugnante specie in un territorio, come quello del Piceno, duramente provato dai noti, numerosi eventi sismici.

Nel corso dell’incontro, è stato inoltre presentato un “dépliant” contenente un “vademecum antitruffa” redatto dalla Direzione Centrale per la Polizia Criminale con il supporto delle Forze di Polizia che è stato distribuito ai Sindaci per la successiva pubblicazione delle amministrazioni e per la diffusione nei luoghi di maggiore aggregazione degli anziani.

Previe intese con il Direttore della locale Filiale delle Poste Italiane è stata concordata la distribuzione in concomitanza del pagamento delle pensioni alla presenza di operatori delle Forze di Polizia. All’iniziativa ha aderito anche l’Ordine dei Farmacisti che ha assicurato il proprio supporto attraverso la distribuzione del citato dépliant nelle farmacie della provincia.

Al termine dell’incontro il Prefetto, nel sottolineare che nel territorio si registra una diminuzione degli episodi di truffa, ha ringraziato le Forze dell’Ordine per l’impegno profuso auspicando che l’iniziativa odierna, con la collaborazione attiva dei cittadini, possa favorire un ulteriore contenimento del fenomeno.

IMG 20170720 115141

Si riporta di seguito, per il download, il materiale informativo in via di diffusione su supporto cartaceo: